I 3 problemi che ti impediscono di aver risultati di business con LinkedIn

Tutti possono usare LinkedIn. Usarlo con profitto, è un altro paio di maniche. Ecco cosa ti blocca.

Perché non stai ottenendo risultati di business con LinkedIn
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google+
  • Facebook
  • Buffer

Oltre a farti risparmiare tempo e denaro nella ricerca e selezione del personale, LinkedIn è uno strumento potente a servizio di marketing e vendite.

Ciò significa che grazie a LinkedIn puoi:

  • aumentare il volume dei contatti qualificati e interessati ai tuoi prodotti / servizi;
  • vendere prodotti / servizi o chiudere appuntamenti più efficacemente.

Se è così … perché non stai ottenendo risultati? (O, se ne ottieni saltuariamente, perché non lo fai in modo sistematico?)

Le dimensioni, in questo caso, non contano: ho visto professionisti con 10’000 contatti non riuscire a battere chiodo e altri con reti più piccole fare buoni risultati.

Per una corretta analisi di efficacia delle tue azioni su LinkedIn valuta se che non ci sia uno dei 3 problemi specifici che di solito impediscono al professionista di ottenere risultati su LinkedIn.

#1 Non hai obiettivi definiti.

Molti utenti usano LinkedIn come se stessero guidando una macchina senza una meta precisa. Guidano, finché la benzina si esaurisce.

E quando la benzina si è esaurita, è notte, il cellulare è scarico e si rendono conto di essersi persi … hanno paura e giurano che non saliranno mai più in auto in vita loro!

Questo non è viaggiare, questo è perdersi.

LinkedIn dà il meglio di sé se viaggi, se ti dai un obiettivo, una direzione. Se vuoi andare in auto da qui a Parigi: quanto ci metterai? Quante soste dovrai fare? Quanto investirai di benzina e gomme? Con chi viaggerai? Hai posto per gli autostoppisti?

Parigi val bene farsi qualche domanda.

Per approfondire:

#2 Hai aspettative irrealistiche sullo strumento.

Apri il profilo e vendi il giorno dopo. TAAAC, fatto!

Mi spiace deluderti: non è così che funziona.

Ai corsi chiedo sempre di fissare un obiettivo, anche piccolo, prima di uscire dall’aula. Ogni tanto qualcuno si dà una scadenza impossibile tipo trovare 10 nuovi clienti entro 1 mese dal corso.

Se vuoi una quercia devi avere la pazienza di curare il germoglio e dare tempo al tempo di ingrossarne il fusto.

Si inizia ottenendo visibilità (Strategie Passive): se nessuno ti vede, come puoi vendere? Sei come una bella vetrina in centro città tra due mega McDonald’s e Armani store.

Ti occorre:

  • un profilo studiato per convertire l’attenzione dei tuoi potenziali clienti,
  • istruzioni sul primo utilizzo di LinkedIn.

È per via di questa gradualità che non accetto al corso avanzato chi non abbia già partecipato al Corso Base.

Il secondo passo è stabilire credibilità (Strategie Attive): più frequenti il locale e più gli altri clienti abituali si ricorderanno di te. Pubblica e condividi ogni settimana aggiornamenti rilevanti per la tua rete e ti vedranno come il professionista di riferimento nella tua nicchia.

Adesso è il momento di sfruttare il networking a scopo di business (Strategie Proattive): qui si trasformano i contatti in clienti.

BONUS: Alcune aspettative sono irrealistiche per mancata conoscenza del mezzo. Ad esempio:

  • aumentare i follower della pagina azienda senza curare i profili dei dipendenti o spendere in pubblicità,
  • ottenere risultati rilevanti investendo meno di 100 € su LinkedIn Ads,
  • arricchire la propria pipeline con una strategia di solo broadcasting.

#3 Cause esterne a LinkedIn

È possibile che tu non ottenga risultati perché il tuo mercato / settore è in crisi o c’è chiusura / diffidenza verso i suoi operatori.

Come in ogni ambito del business, anche su LinkedIn è pericoloso fare un investimento di risorse (tempo e/o denaro) senza aver fatto prima un’analisi del mercato di riferimento.

Contattami pure per capire quali sono le dimensioni del tuo mercato di riferimento su LinkedIn.

Mi trovi su:

Luca Bozzato

Aiuto professionisti e imprese a trovare nuove opportunità di lavoro e di business grazie a LinkedIn. Filosofo per formazione, mi piace affrontare la vita con senso pratico e spirito critico. Sono un patito di “The Matrix” che ho visto, ad oggi, 239 volte in VHS.
Mi trovi su:
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google+
  • Facebook
  • Buffer
Il tuo profilo LinkedIn è la base di tutto
Senza un buon profilo, le tue attività su LinkedIn perdono di significato. Andresti a vendere con la camicia strappata e le scarpe bucate?

Google+ Comments

Entra anche tu nella cricca!
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google+
  • Facebook
  • Buffer

Entra anche tu nella cricca!

Già più di 500 persone sono aggiornate sulle ultime novità di LinkedIn, sugli appuntamenti in diretta, sugli eventi offline, i corsi e le altre iniziative che sono sempre in cantiere. E tu che fai, ti unisci a noi? :)

Yay! Benvenuto a bordo! :)

Pubblicato in blog, Trovare clienti con LinkedIn, Usare LinkedIn Taggato con: , , ,

Media Partner 2015

http://www.socialminds.it/iii-ed/agenda-isbf-iii-ed/

Il tuo profilo linkedin È tutto
Andresti dal cliente con la camicia strappata e le scarpe rotte? Cura il tuo profilo LinkedIn e aumenta la tua rete di potenziali clienti!
Shares
Share This