5 cose che può fare LinkedIn per il libero professionista

Su LinkedIn ma non hai bene idea di cosa farci?
Tranquillo, non sei il solo.

5 cose che può fare LinkedIn per il libero professionista
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google+
  • Facebook
  • Buffer

Molti professionisti hanno le idee confuse su cosa sia LinkedIn e come si usi. Insomma, Facebook è divertente, lo si usa per “perdere tempo”. LinkedIn invece ha quel non so che, che … beh … non so!

È importante sapere cosa puoi aspettarti da LinkedIn in quanto libero/a professionista: così puoi decidere come e quanto tempo dedicare alla cura del social professionale più potente al mondo.

#1 Visibilità su un network internazionale


LinkedIn conta 364 milioni di professionisti in 200 paesi, si parlano più di 40 lingue al suo interno. Cresce al ritmo di 2 membri ogni secondo ed è usato, tra gli altri, da tutti i paesi della fascia mediterranea, l’India e la Cina.

Insomma una specie di paradiso per quei professionisti che vogliono trovare clienti, partner e fornitori dall’altro capo del mondo senza muoversi da casa.

Oppure muovendosi da casa – per certe culture il contatto di persona è fondamentale per instaurare la fiducia – massimizzando il valore degli spostamenti.

Ricordati che la fiducia inizia dal tuo profilo LinkedIn! Deve essere ottimizzato per parlare al tuo cliente / partner / fornitore ideale. A quali dubbi devi dar risposta, perché si fidi di te prima ancora di incontrarti?

Per approfondire:

#2 Mostrare la tua expertise


LinkedIn è da sempre considerato il social per eccellenza nel B2B. Io credo che anche il B2C possa prosperare su LinkedIn: richiede solo la messa in atto di strategie diverse.

Per la vitalità del tuo business è importante che il tuo potenziale cliente pensi subito a te, quando ha un problema che cade nel tue aree di competenza.

Non a Gianni, a Pino o a Mario Rossi: a te, al tuo nome e cognome. TU sei l’esperto della tua materia.

Oggi non è più sufficiente dirlo: quanti “leader di mercato”, professionisti che “studiano soluzioni su misura”, venditori “orientati al cliente” senti tutti i giorni?

Oggi devi fare di più: devi (di)mostrarlo.

E LinkedIn ti offre diversi spazi in cui farlo:

  • puoi offrire consigli nei gruppi di settore;
  • puoi raccontare casi di studio con Pulse;
  • puoi raccogliere delle video-testimonianze sul tuo profilo;
  • puoi farti scrivere una referenza dai tuoi clienti;

Le possibilità sono illimitate.

Per approfondire:

#3 Comunicare le tue unicità


Al tuo cliente interessano poco i titoli o i nomi altisonanti.

Al tuo cliente interessano le soluzioni ai suoi problemi o le esperienze positive che puoi dargli con i tuoi prodotti / servizi, le garanzie che ti impegni a rispettare, lo stile e l’empatia con cui lavori.

Come libero professionista hai di solito molta competizione.

In che cosa sei diverso dagli altri? Perché il prodotto / servizio che proponi ha una marcia in più? In quanto professionista, com’è lavorare con te? Come sono i tuoi clienti ideali? Quali sono i tuoi valori (personali e) professionali?

Ricorda che le persone comprano altre persone: spesso dimentichiamo che la personalità che abbiamo oltre il lavoro è ciò che ci rende unici anche sul piano professionale.

Per approfondire:

#4 Curare un network di persone selezionate.


Non si accetta tutti su LinkedIn, se mi segui questo già lo sai.

Il potere di questo social è che puoi connetterti solo con persone selezionate. Idealmente il tuo network dovrebbe essere rappresentato da una piramide:

  • in cima ci sono i tuoi target diretti: clienti, partner, fornitori sono le persone il cui valore è maggiore secondo i tuoi obiettivi di business;
  • nel mezzo ci sono i facilitatori: persone che, grazie a un network curato in una nicchia o al contrario molto vasto (5000+), ti aiutato a raggiungere i tuoi target diretti.
  • alla base ci sono gli informatori: persone che non sono tuoi target diretti ma ti danno le informazioni utili per raggiungere in modo rapido ed efficace i tuoi target diretti.

Attenzione: rapido ed efficace, cioè che provochi una risposta.

Un contatto in più, ma silente non serve a niente.

Su LinkedIn meno contatti e più conversazioni | Luca Bozzato
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google+
  • Facebook
  • Buffer

#5 Trasformare i contatti in clienti


È la parte più interessante, vero?

Grazie a LinkedIn puoi convertire l’attenzione del tuo visitatore in richieste di collaborazione, una volta che hai stabilito visibilità e credibilità professionale tra le persone del tuo network.

Dedicherò particolare attenzione a questo tema perché sono diverse le scuole di pensiero e gli approcci a seconda di mercato, settore, prodotto/servizio, attitudine individuale del professionista.

Se non vuoi aspettare ci vediamo alla prossima edizione del Corso su LinkedIn per Professionisti e PMI.

Cos’ha fatto LinkedIn per te?

Fammelo sapere nei commenti, la tua testimonianza è importante!

Mi trovi su:

Luca Bozzato

Aiuto professionisti e imprese a trovare nuove opportunità di lavoro e di business grazie a LinkedIn. Filosofo per formazione, mi piace affrontare la vita con senso pratico e spirito critico. Sono un patito di “The Matrix” che ho visto, ad oggi, 239 volte in VHS.
Mi trovi su:
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google+
  • Facebook
  • Buffer
Il tuo profilo LinkedIn è la base di tutto
Senza un buon profilo, le tue attività su LinkedIn perdono di significato. Andresti a vendere con la camicia strappata e le scarpe bucate?

Google+ Comments

Entra anche tu nella cricca!
  • LinkedIn
  • Twitter
  • Google+
  • Facebook
  • Buffer

Entra anche tu nella cricca!

Già più di 500 persone sono aggiornate sulle ultime novità di LinkedIn, sugli appuntamenti in diretta, sugli eventi offline, i corsi e le altre iniziative che sono sempre in cantiere. E tu che fai, ti unisci a noi? :)

Yay! Benvenuto a bordo! :)

Pubblicato in blog, Trovare clienti con LinkedIn, Usare LinkedIn Taggato con: , , ,

Media Partner 2015

http://www.socialminds.it/iii-ed/agenda-isbf-iii-ed/

Il tuo profilo linkedin È tutto
Andresti dal cliente con la camicia strappata e le scarpe rotte? Cura il tuo profilo LinkedIn e aumenta la tua rete di potenziali clienti!
Shares
Share This